PINTALDI

CRISTIANO

Classe 1970, Cristiano Pintaldi nasce a Roma.

 

Dal 1991 ha cominciato a usare solo i tre colori primari, rosso, verde e blu, su uno sfondo nero, accostandoli analogamente al modo in cui vengono disposti i pixel per dare vita all’immagine televisiva.

I soggetti scelti, scomposti in pixel, sono tratti dalla cultura popolare, dai programmi televisivi ai dai cartoni animati, dai film cult di fantascienza agli importanti eventi che hanno segnato la storia. I soggetti sono creati dall’artista con una mascherina di un centimetro quadrato che comprende al suo interno tre segni paralleli verticali dei tre colori.

Pintaldi applica numerosi strati di pittura con l’aerografo, lavorando su tre livelli in momenti diversi: in questo modo il risultato è visibile soltanto alla fine del processo.

 

Tra le immagini predilette di Pintaldi ci sono l'occhio, il fulmine, il Papa, la maschera: simboli che, con altri, sono per l’artista delle chiavi interpretative della realtà in cui viviamo.