DALÌ

SALVADOR

Salvador Felice Jacinto Dalì nacque l'11 maggio 1904 a Figueres, un piccolo paese della Catalogna, in Spagna, dove oggi si trova il “Museo Dalì”.

 

Nel 1922 l'artista si iscrive all'Accademia di San Fernando a Madrid: durante questo periodo è influenzato da diversi tipi di arte, come la pittura metafisica e il cubismo. Tra il 1926 e il 1929 Dalì compì diversi viaggi a Parigi, dove incontrò artisti molto importanti come Picasso, Magritte, Mirò e il poeta Paul Eluard: fu in questo periodo che fu introdotto al Surrealismo, movimento di cui divenne uno dei i maggiori esponenti.

 

Uno degli eventi più importanti della sua vita è stato l'incontro con Gala, diventata poi la sua amante, sua moglie e la sua più grande ispirazione. Ha scritto: "Amo a Gala más que a mi madre, más que a mi padre, más que a Picasso e incluso más que al dinero" (Amo Gala più di mia madre, più di mio padre, più di Picasso e anche di più del denaro). La sua arte ha molti simboli ricorrenti, come gli orologi, le formiche, le uova o gli elefanti, protagonisti di molte delle sue sculture.

 

Dalì morì nel 1989 all'età di 84 anni.